Giuda ballerino!

Ieri sera la Moviemax ha annunciato che al Festival del cinema di Roma saranno proiettati 20 minuti esclusivi della nuova pellicola dedicata all'indagatore dell'incubo dei fumetti, creato da Tiziano Sclavi, dal titolo "Dylan Dog: Dead of Night".

Da dylaniato ammetto di non avere alcuna aspettativa per questo film. Sia per la regia, che è stata affidata a Kevin Munroe, che ha sulle spalle film del calibro di "Tartarughe Ninja alla riscossa" ed è canadese, quindi dubito abbia mai letto un albo di Dylan Dog prima che gli venisse affidato il compito di girare il film e sia perchè praticamente tutti hanno messo le mani avanti dicendo che il film si discosterà molto dal fumetto, a partire dalle ambientazioni che vedranno Dylan muoversi per le strade di New Orleans e non per quelle di Londra.

Massimo rispetto per Munroe e per New Orleans, ma non si poteva creare un progetto italiano e girare il film a Londra? Dylan Dog ha fatto la storia dei fumetti made in Italy e credo che sarebbe stato meglio sfruttare il format tenendocelo ben stretto invece che puntare sulla spettacolarità e rischiare di trasformare un personaggio che io trovo molto adatto alla trasposizione cinematografica in un fenomeno da baraccone con effetti speciali e poca sostanza.

Aspettiamo l'arrivo della pellicola nelle sale italiane e speriamo che io mi sbagli di grosso, ma Giuda ballerino, temo che rimpiangerò Rupert Everett in "Della morte dell'amore" di Soavi, che non parlava certo di Dylan Dog...

...e con questo ho detto tutto.

29 commenti:

vittoriobond ha detto...

sono riuscito a superare la parte dove scrivi che il regista ha alle spalle "tartarughe ninja...", ma quando hai scritto che è ambientato a new orleans e non a londra ho smesso subito. :(

vittoriobond ha detto...

... mi sono fatto forza e ho letto il seguito. ;)
per info, "dellamorte dellamore" lo ho visto all'epoca in prima visione in un cinema di sesto s.giovanni.
saremo stati una decina di persone al massimo.

Erotici Eretici ha detto...

Finalmente qualcosa in cui siamo in disaccordo Rospo! Una volta ebbi la sventura di imbattermi in una storia in cui si citava American Pyscho di Ellis ( uno dei più enormissimi libri dal tempo della tavola di Hammurabi ). In seguito allo sgomento che mi procurò leggere quel vilipendio ho passato tre anni in clinica psichiatrica. Fatwa a Sclavi. Il regista delle Tartarughe Ninja era il minimo che gli potesse capitare.

petrolio ha detto...

nooooooooo! Dylan no! oddio mi fa ridere l'invettiva di Ying&Yan (son solidale) però perché continuare a rovinare questi fumetti perchéééééééééééééééééé?

Alessandro Cavalotti ha detto...

Ma dai, Dylan a New Orleans! Vorrei sapere cosa guida, una Corvette? E suona il sax invece del clarino? Mah...

web runner ha detto...

penso che per farmi vedere una roba del genere mi dovrebbero portare nella clinica di Arancia Meccanica.
Ora, è vero che nel fumetto specie negli ultimi anni vengono citati e riadattati capolavori del cinema e della letteratura a non finire, spesso a sproposito (l'ultimo, Gli uccelli di Hitchcock nello speciale in edicola adesso), ma Kevin Munroe è un contrappasso troppo pesante.

giardigno65 ha detto...

arrivare a rimpiangere mascellone everett, ma non c'era anche anna falchi ?

Harmonica ha detto...

mi andrò a rileggere i fumetti per festeggiare l'evento..mamma mia che tristezza.

Clelia ha detto...

eccelente scelta della canzone...anche percheè Dylan Dog è nato in Italy... almeno questo personaggio non lo snaturalizziamo

Clelia

NoirPink - modello Pandemonium ha detto...

Beh, tutto fa propendere per la schifezza. E poi mi sembra che anche sugli albi, quando se ne accenna, lo si fa quasi con vergogna :D

Heidi ha detto...

Nooooooo, non posso farcela! Anticiperei un gran "che schifezza!", però per il momento mi pare brutto, allora torno questo pomeriggio...!
Heidi

Vonetzel ha detto...

Quoto Alessandro.
Il fascino del personaggio Dylan sta anche nel suo spirito tipicamente "british"...le atmosfere Londinesi che fanno da cornice alle sue avventure fanno il resto.
Un Dylan in versione Yankee proprio non riesco ad immaginarmelo...
Forse non ci riesco perchè non è lui.
Ps:il primo Dylan l'ho comprato nel 1986...era il numero 2. ;-)

il Ratto ha detto...

diciamolo:
da quel che si è saputo sembra una colossale cagata.

e per motividi budget e di richieste onerose dei detentori dei diritti
sparisce anche groucho?

ma siamo seri!

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

io non sono dylaniato, ma questo progetto non lo vedo comunque molto bene
il regista dei turtles?? *_*

Primo Estinto ha detto...

Dylan,pensavo si trattasse di Bob.....comunque di fumetti non ne capisco niente.

il Socio ha detto...

D'accordo con te, Rospuzzolo.
Ma rilancio e ti chiedo: non sarebbe il caso, per una volta, di fare l'operazione contraria?
Dopo aver tramutato il protagonista di un fumetto in un personaggio in carne ed ossa, non si potrebbe prendere una macchietta che, nella realtà, svolge la funzione di Presidente del Consiglio, e tramutarlo nel protagonista di una storiella surreale seguita soltanto dalla sua nicchia di e-lettori?

Alessandro

cristiana ha detto...

CAVOLI!!! Mi dispiace non poter commentare.Non ho mai letto Dylan Dog e nessun altro 'fumetto'.Perdono.
Grazie per il graditissimo commento
Cristiana

Inneres Auge ha detto...

Quella si che è una CANZONE. Non quello schifo di remix che hanno fatto recentemente!

Angela ha detto...

magari ti sbagli... ;)

zicin ha detto...

Ciao, sei stato nominato...
Se passi da me puoi ritirare il premio Happy 101
A presto

Adriano Maini ha detto...

Di Dylan Dog ho solo sbirciato talora il personaggio che sembra Groucho Marx. Ma ci sono tutti i presupposti, da quello che ho letto, non solo per un film che se ne va, come al solito, per i fatti suoi rispetto al modello originale, ma anche per un film brutto brutto.

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Grazie per i commenti, spero davvero di sbagliarmi ma temo sia durissima.

Yangone però esageri... Se volessimo punire in questo modo tutti quelli che per una volta hanno scritto una storia di merda saremmo tutti figli di Sodoma! :D

Giardi ricordi benissimo, c'aveva due bombe atomiche incastonate all'altezza dello sterno.

Socio ci sto! Vai con Silvio Pig!

Grazie ancora a TUTTI!

Antonio ha detto...

Non lo so... ho visto una intervista all'attore protagonista. Ha spiegato come e perché fossero stati fatti i cambiamenti al personaggio (Dylan viene fatto "emigrare" per motivi di budget o qualcosa di simile; Groucho resta a casa per motivi di copyright) e che, nonostante questo, il lavoro di consulenza della casa editrice italiana non sia mai venuto meno, quasi come una sfida. Chissà, magari l'impegno verrà ripagato!

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Benvenuto Antonio, lo spero anche io, ma ci sono cose cui non si può rinunciare secondo me... Si poteva trovare un'altra soluzione ad entrambi i problemi...

La speranza sia chiaro è l'ultima a morire. Vedremo.

Maraptica ha detto...

Io non credo che andrò a vedere questa pellicola, non sono mai stata una fan di Dylan Dog. Ma aspetto un tuo parere a proposito ;)

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Puoi contarci Mara.

Pecora Rossa ha detto...

Ho visto il trailer, roba da dare fuoco alla pellicola e ai cinema che la proietteranno..
ma dico io, ma si può? io che sono diventato fumettaro grazie al numero 45 di Dylan Dog, Goblin, e che fino al numero 110 rintracciando anche i primi 44 in ristampa e il primo in versione originale ho seguito tutte le vicende dell'indagatore dell'incubo totalmente catturato, rimango delusissimo.
Come si può lasciare i diritti d'autore per uno scempio del genere? C'è in carne e d ossa il buon Rupert Everett (già protagonista della trasposizione di Della Morte dell'Amore) che ora ha raggiunto un discreto spessore recitativo e il protagonista lo si lascia fare a un giovane, imberbe, non credibile Clark Kent?
Si lascia l'atmosfera gotico decadente ma elegante di una Londra e di un Regno unito che da se farebbero metà della pellicola per una vuota location americana...
Ma andatevene a fare in culetto vai!!! Svenditori di sogni: prima li create e poi li svendete....

Torez82 ha detto...

Ti adoro Spigolo!!!!

Anonimo ha detto...

When someone writes an paragraph he/she retains the idea of
a user in his/her mind that how a user can be aware of it. So that's why this piece of writing is perfect. Thanks!

Also visit my blog: voyance par telephone (www.totalevoyance.com)