Le cicale e i Formigoni

La favola di Esopo riveduta e corretta nella regione Lombardia comincia all'inizio del mese di Gennaio 2010.

Formigoni, governatore lombardo per 3 mandati consecutivi, sente l'avvicinarsi delle elezioni e sa di dover raccogliere delle firme per potersi ricandidare. Essendo un lavoratore certosino, comincia ad immagazzinare provviste e arriva al giorno della presentazione delle liste con 3.628 firme, che consentono a lui di essere rieletto e alle cicale radicali di rimanere fuori... Eh si, perchè mentre il Formigoni aveva utilizzato anche degli amici insetti con più zampe per fare quante più firme possibili, le cicale radicali erano rimaste a guardare. Dopo l'estate però le cicale sono più affamate che mai, ed hanno deciso di tornare a fare casino e di provare ad agire per vie legali per dimostrare che delle 3.628 firme, almeno 350 sono scritte da un gruppo di una ventina di insetti e non da 350 insettini diversi. Ora sarà un tribunale a decidere se le cicale moriranno di fame anche questa volta, o se riusciranno a sovvertire tutto, riuscendo a sedersi alla mensa lombarda dopo aver spruzzato l'insetticida sul Formigoni.

Narratore d'eccezione di questa favoletta è Marco Cappato, esponente radicale della lista di Emma Bonino e Marco Pannella e ora non tocca che aspettare i risvolti di questa denuncia.

Io resto allibito perchè trovo che se un esponente politico del calibro di Formigoni non è riuscito a trovare 3.600 anime che firmassero un pezzo di carta e abbia dovuto ripiegare sulle firme false, pur di avere il suo quarto mandato, beh siamo proprio all'ammazzacaffè, perchè la frutta l'abbiamo finita da un pezzo. Speriamo che non sia così, altrimenti non mi resta che fare la video dedica a tutti gli anonimi donatori di firme.

Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrr (Anonimo)

28 commenti:

robydick ha detto...

è proprio una vicenda di quelle... pernacchie anonime anche da parte mia :)

Francesco Zaffuto ha detto...

eccellente rospo
(in quanto al meccanismo: un numero elevato di firme per evitare ai piccoli gruppi politici di presentarsi, poi i primi a non trovarle sono loro...)

Zio Scriba ha detto...

La formicaccia era talmente sicura del suo diritto divino di governare a vita che proprio s'era dimenticata della formalità delle elezioni, altrimenti ne trovava milioni di formichine e di pecore pronte a firmare, figurarsi, anche sì alla vigilia della Torta 'ndrangheto-ciellina dell'Expo...
Comunque, viva le Cicale! :D

cristiana ha detto...

E io resto allibita che tu ti allibisca! Formigoni ha scelto la strada più breve,tanto andrà a finire tutto in niente,vedi Cota.
Cristiana

Alessandro Cavalotti ha detto...

Considerando anche il fatto che, in teoria, non gli sarebbe stato possibile ripresentarsi, dato che ha ampiamente superato il numero massimo di legislature...

Grace (ma nana) (ma cazzara santa) ha detto...

Delle cicale ci cale ci cale ci cale
della FormiGa invece non ci gale miga...
Non è vero, ci CALE eccome...ma la canzone ci stava troppo bene :)

valerio ha detto...

Quando si tocca questi personaggi ...beh si sbatte contro un muro di gomma , avete visto chi siete sui banchi del parlamento ? inquisiti ? condannati ? collusi con la mafia ?
naaaaaa !!! cosa volete sia un pò di firme false ..

Silas Flannery ha detto...

Segnala in modo inequivocabile la distanza fra certi esponenti politici e la politica.

Inneres Auge ha detto...

Formigoni è un fuorilegge

Pupottina ha detto...

ciao
sono perfettamente d'accordo con robydick!
dove l'ha ripescato questo vecchio film?
buon mercoledì di pioggia (da me)
^___________^

Archimede mancato Pitagorico ha detto...

eccellentissimissimo

Primo Estinto ha detto...

Vedi che noi Radicali serviamo a qualcosa!!!!!!Ho firmato per l'uninominale maggioritario e finanziato con 50 euri "nessuno tocchi Caino" alla festa Pd di Torino,pensa che non ho nemmeno la r moscia dei Radical Chic.

ady happyborn ha detto...

dici che formigoni è un politico di calibro? secondo me l'unico calibro che conosce è una calibro 38 della sua scorta perchè stà gente quì deve andare in giro scorata perchè ha paura!

Adriano Maini ha detto...

Arroganza del potere?

zicin ha detto...

Si, penso, pure io, che siamo proprio al fondo...dell'ammazzacaffè
Ciao

Juliet ha detto...

Non ci sono più maestri così severi e i risultati si vedono :|

Angela ha detto...

formigoni? insetto anche lui?

Stefania248 ha detto...

Ma vi stupite ancora?
Ma c'è marcio in ogni dove.

Erotici Eretici ha detto...

Ma diosanto! Io sta storia non la conoscevo mica! E' pazzesco. Ed è ancora più pazzesco che nessuno abbia la forza di indignarsi.
Yang

riri ha detto...

Quoto Stefania248,ormai anche se vedo spuntare fuori dal pavimento un coccodrillo non mi stupisco più...

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Stè e Riri hanno ragione! Chiudiamo qui i commenti e mettiamoci l'anima in pace...

C'est l'Italie! Altro che c'est la vie...

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Ovviamente grazie a tutti voi per i commenti sempre graditi e per lo spirito di sacrificio che vi fa tornare qui, a leggere questi miei scleri.

petrolio ha detto...

prrrrrrrrrrrrrrr!
anonima ritardataria ma affezionata alla tua boccalarga e ai tuoi scleri! :) :*

Alberto ha detto...

Purtroppo mi sa che andrà a finire in niente, anche se fortissimamente mi auguro che qualche magistrato abbia la volontà di andare avanti. Formigoni, con la strafottenza che lo distingue, incazzato nero ha detto che era una cosa inamissibile con tutti i voti che ha avuto. Siamo alle solite, Visto che hai molti voti ti puoi mettere al di fuori delle regole, cioè nell'illegalità.

il Socio ha detto...

Ma la sentenza sulle elezioni della Regione Lombardia verrà emessa oggi, vero?

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Resto aggiornato sulle agenzie... Vediamo che succede.

Purtroppo mi sa che Albe ha ragione.

Antonio ha detto...

Ed intanto il nuovo Palazzo della Regione, per cui Formigonitanto ha detto e tanto ha fatto, continua nella sua opera di specchio ustorio gigante. Giuro che è vero, la luce viene riflessa in modo tale da abbagliare le persone e sciogliere tapparelle.

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Questa non la spevo! L'ennessima cappellata insomma...

Piove sul bagnato!

Grazie per la segnalazione Antonio.