Ci avete rotto i palloni...

L'assocalciatori ha deciso, il 25 e 26 settembre sarà sciopero. La quinta giornata del campionato di serie A non si svolgerà regolarmente per delle divergenze insanabili sulla firma del nuovo contratto collettivo proposto dalla lega calcio.

Massimo Oddo, giocatore del Milan, ha letto il comunicato ufficiale sottoscritto da tutti i capitani delle squadre di A e dai sindacati che li rappresentano, specificando che l'azione sarà sicuramente intrapresa a prescindere dalle mediazioni che ci potranno essere fino alla data dello sciopero e che anzi, in caso di ulteriori problemi lo stesso si protrarrà nel tempo.

Oddo ha aggiunto che i calciatori non vogliono essere considerati degli "oggetti", sottolineando così che il problema principale è relativo alla proposta della lega di vietare ad un calciatore il rifiuto di un trasferimento da una squadra all'altra se il suo contratto resta invariato.

Insomma, se una squadra cinese volesse comprare Oddo dal Milan, gli offrisse lo stesso stipendio e il Milan fosse d'accordo, il giocatore in questione non potrebbe rifiutare di andare in Cina per giocare con la nuova squadra.

Che tale provvedimento sia assurdo non ci piove, ma scegliere come forma di protesta quella dello sciopero totale è una cosa che mi lascia davvero perplesso.

A tal proposito ho quindi scritto una lettera aperta a tutti calciatori della serie A.

"Cari calciatori, purtroppo ve lo devo dire, ci avete rotto i palloni. Non volete essere considerati degli oggetti, ma molti di voi restano spesso fermi su di una panchina come dei soprammobili a prendere polvere percependo stipendi che farebbero impallidire il più nero degli africani. Il vostro caro amico Oddo l'anno scorso ha versato in banca circa 2 milioni e mezzo di euro per giocare poco più di 15 partite in un intero anno calcistico, coppe comprese e voi vi permettete di scioperare? Avete mai letto un giornale? Avete mai visto un TG? Vi siete resi conto del fatto che il mondo intero vive un periodo di enorme crisi economica? Avete visto quante persone fanno fatica a sbarcare il lunario? Quante perdono il posto di lavoro? E quante ancora un posto di lavoro non lo hanno mai avuto? Non sarebbe stata più giusta una forma di protesta che non andasse a ledere il sacrosanto diritto dei tifosi di poter vedere scendere in campo la propria squadra del cuore? Cuore, una parola che forse non conoscete, voi che volete dialogo, ma troppo spesso vi nascondete dietro i vostri procuratori. Avete dato l'ennesimo schiaffo alla miseria. Miseria, un'altra parola che non fa parte del vostro vocabolario, dove alla lettera M ci sono solo le parole Mercedes, merda, mignotta e mortaccitua. Spero possiate rinsavire e protestare in un altro modo, perchè questo non è il modo giusto. Cordiali saluti, il rospo dalla bocca larga e i palloni lacerati."

Una lettera sentita e dovuta agli autori di un atto vergognoso.

Il video di chiusura è ancor più sentito e dovuto.



"Dai ascolto a chi ti vuol bene, dai campione fallo anche tu! Meglio adesso che sei un mito, da domani sarai un peto!"

34 commenti:

Primo Estinto ha detto...

Cosa faro' il 25 e 26 settembre?Diorospo.....

Juliet ha detto...

Ogni volta che guardo Studio Sport me lo chiedo: che giro di milioni ci sarà all'interno del mondo del calcio?
Bleah.

Harmonica ha detto...

D'accordo con te, questi non sanno cos'è il senso del ridicolo.

Alessandro Cavalotti ha detto...

In questo paese si è smarrito il senso del pudore...

cristiana ha detto...

Sono troppo ignoranti per capire qualcosa oltre il dare calci a un pallone.
Controfirmo la tua lettera,molto ben scritta.
Cristiana

gattonero ha detto...

"Domani" saranno un peto?

Lo sono già,
non lo sanno
e vivono la vita
scorreggiando.
Vergogna non esiste,
nei politici
nei calciatori;
è un "dono"
di chi lotta
per la sopravvivenza,
di chi muore perché
il posto letto
in ospedale
per lui mai c'è,
di chi piange
con le banche
mutui infami
niente pietà,
di chi vota malamente
e poi si pente
quando vede chiaramente
d'aver votato niente.

Rospo, il tuo è un blog 'pulito', si vede anche dai 'palloni' al posto di 'coglioni', che sarebbe stato più esplicativo.
O, forse, hai evitato il termine per evitare confusioni con chi a questi elementi continua a versare bei soldoni, con abbonamenti sponsorizzazioni primi piani.
Forse i veri coglioni sono proprio questi; il fatto che lo facciano in buona fede li rende solo coglioni in buona fede.
Quanto ai beneficiari di queste coglionaggini, appena possono dimostrano con chiarezza quello che sono: dei grandissimi sacchi di merda.

Zio Scriba ha detto...

A proposito di tifosi e di cuore: credo che mai come quest'anno quelli che come me non riescono a fare a meno di questa passione irrazionale e infantile (e per ciò stesso BELLA!, checché ne dicano i parrucconi) tiferanno per la maglia, i colori, la storia della squadra, il senso di appartenenza a una tribù di amici e fratelli... Da quest'anno non sarà più retorica da curva dire "Per la maglia e SOLO per la maglia": perché questi vergognosi miliardari figli di mignotta e senza onore, questi analfabeti scopaveline e i loro procuratori magnaccia, meritano solo sputi in faccia e calci nel culo!
Se quello sciopero verrà fatto, mi impegno, da quel giorno e sino al termine della stagione, a scrivere ogni nome di calciatore sempre minuscolo e con maiuscola finale spregiativa, compresi i miei "eroi" maicoN e militO...

Lorenzo ha detto...

Il mondo milionario del calcio in mano ad uno che si chiama Mino Raiola. E prima c'era anche Moggi.
Cosa si può pretendere?

Setarossa ha detto...

Ah se me ne intendo io di calcio!
...
...
...
Solo un chiarimento please...
...
...
...
Ma la palla è rotonda?

Stefania248 ha detto...

No comment.
:)

Chica ha detto...

ho già avuto modo di battibeccare a lungo sull'argomento nel blog di Metilparaben....
E' come se domani scioperassero Marcegagli e Marchionne...
Gente idolatrata, coperta di ogni ben di dio da soldi agli sponsor passando per le pubblicità....oggi son morti altri 3 operai in una cisterna...chissà quanto era il loro stipendio...chissà se alla luce dell'ennesima morte sul lavoro sti tizi fanno 5 minuti di vergagna e cambiano il tema del loro sciopero:
SCIOPERIAMO AFFINCHE' NESSUNO DEBBA PIU' MORIRE DI LAVORO.

Gli farebbe onore.

Francesco Zaffuto ha detto...

Mi dispiace di di contrariarti Rospo ma...
Sono dei miliardari ma sono pur sempre dei gladiatori, ed ai gladiatori si toglie la libertà.
Solidarizzo con questi gladiatori che lottano per la loro libertà. Nel contempo propongo che lo Stato gli faccia pagare un contributo obbligatorio per il fondo pensionistico di tutti i lavoratori dello spettacolo e dello sport, in ragione del 20% dei loro emolumenti.
saluti

Angela ha detto...

si si calciatori ci avete rotto i palloni
eh eh

Itsas ha detto...

posso firmare anch'io la tua lettera?
effettivamente sarebbe bastato fa ritardare di un quarto d'ora le partite o comunque qualcosa di "leggero"

vai così, rospto

ady happyborn ha detto...

questa non me la dovevano fare, e chi lo sopporta mio marito per una domenica intera senza calcio?
forza napoli ora e sempre

Alligatore ha detto...

Totalmente in disaccordo con te questa volta: anche se miliardari, anche se viziati, anche se ignoranti, hanno diritto a protestare se i loro "padroni" vogliono imporre regole contrattuali dannose e arretranti (come, del resto, sta succedendo in tutti gli ambiti lavorativi), e uno dei modi tipici di protesta è lo sciopero. Magari anche i tifosi lo impareranno e il lunedì seguente scioperi nelle fabbriche, negli uffici, nelle scuole, negli ospedali ... un autunno caldo a partire dai campi di calcio.

Vonetzel ha detto...

Non mi sono mai interessato di calcio e tifo e non inizierò certo ora.
Il provvedimento in sè è abbastanza discutibile,certo...
Tuttavia lo sciopero è una forma di protesta che dovrebbe riguardare chi si batte per il posto di lavoro o per avere condizioni contrattuali migliori.
Chi è pagato milioni di euro per calciare una palla dovrebbe avere il pudore di stare zitto e non rompere i "palloni".

vittoriobond ha detto...

nonostante i "nostri" eroi non conoscano comunque il senso del ridicolo, mi trovo d'accordo con Alligatore.
il poter essere trasferito a squadra "b" senza il proprio consenso quando si ha già un contratto valido con la squadra "a" è un po' inquietante..

ps: vedi però che soddisfazioni giocare in serie B? niente sciopero, mi gusterò la partita come al solito... :)

Sandro ha detto...

Rospo concordo totalmente, al punto tale che ho postato la tua lettera con tanto di link - questa volta corretto :-) - su Il concetto di banana, ovviamente di chiara ispirazione Elio/Gialappa's, ispirazione dalla quale, vedo con sommo piacere, ti lasci coinvolgere anche tu.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

nessuno di questi giocatoroni ha mai dimostrato un minimo di coscienza civica o politica, e appena sfiorano un filo i loro (enormi) privilegi si scoprono sindacalisti
ma vaffaaaa...

Spazzolone ha detto...

Andate affanculo!

il Socio ha detto...

Proporrei una raccolta di spiccioli per Oddo.

PS: non seguo molto il calcio ma spero che stasera il Bari batta il napoli

Rossa ha detto...

l'ho letto ieri sul giornale.
e ovviamente ho pensato tutto quello che ho letto qui.
sono indignata che la categoria più insensatamente e vergognosamente pagata dell'universo possa adottare lo strumento dello sciopero per protestare ...ad oltranza.
la ricchezza sfrenata senza senso e senza vergogna e senza merito crea idiozia e spudoratezza. ignoranza.
li manderei in miniera e gli augurerei di rimanere sotto terra fino a natale.
cazzo che rabbia.

petrolio ha detto...

Bravo rospo! Tutti loro insieme non mi mancherebbero mai! quasi quasi… proporrei il riutilizzo delle loro pelli per rifare i nuovi palloni! :)

Ragno ha detto...

Giuro che non ho letto questo post prima di scrivere il mio.

Condivido tutto però non hai augurato nemmeno una malattia ad Oddo...

Ondina ha detto...

..puoi aggiungere un ps..?
Ps- SOTTOSCRIVE la lettera una degna rappresentante di quelle che di calcio non capiscono un cz, tranne che insieme ai palloni volano tanti, ma tanti di quei miGliardi e miGliardi da giustificare qualunque "sopruso" contrattuale.

e.. grazie del commento... la preghiera era ispirata DIRETTAMENTE da Santa Cazzara, una che sembra nn gliene freghi un cazzo di niente, ma non è vero... al di là delle apparenze è piena di ispirazione! XDXD

zicin ha detto...

Concordo con Te...ci avete rotto "le scatole" delle scarpette di calcio

il monticiano ha detto...

Spedisco all'Associazione calciatori
la lettera dell'INPS che mi indica la mia pensione mensile.
Magari mi spediranno loro una lauta integrazione per ogni mese.

Il Ballo dei Flamenchi ha detto...

sono assolutamente ed incondizionatamente d'accordo con te. Si, si, ovviamente

il Ratto ha detto...

atteso che il diritto di sciopero è un diritto, a prescindere dallo stipendio,
perchè non scendono in sciopero contro l'evasione fiscale
e per venire in aiuto alla gran parte dei loro tifosi che invece le tasse le pagano?

p.s.
se io sciopero perdo quasi un centone,
loro quanto cazzo perdono?

Erotici Eretici ha detto...

Questo sport si è vaffanculato da solo molti e molti anni fa. Un mio amico gioca in lega-pro ed è stato trattato alla stregua di carne da macello fin quando quest'estate ha scoperto di non essere più buono a un cazzo ). Queste ridicole agitazioni, anche nel caso dei pochi punti giusti, non fanno altro che gettare discredito sui movimenti calcistici minori. Paradossalmente questo sciopero è deleterio per via delle ricadute che avrà sull'opinione pubblica, pure per quei ragazzi che a 32 anni scoprono di essere vecchi e abbandonati in un campetto di periferia.
Yang

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Grazie a tutti!

@ Alli e Vittorio: Ragazzi io ho confermato che quel provvedimento è illeggittimo, ma purtroppo non credo che la strada migliore da scegliere fosse proprio quella intrapresa dai nostri paperoni. Certo è che rispetto il vostro punto di vista.

E INTANTO IL BLOG HA SUPERATO LE 10.000 VISITE!

Marco Dale ha detto...

Poverino Massimo Oddo!
Siamo entrambi di Pescara,un giorno l'ho beccato alla concessionaria della Harley Davidson e ne aveva una da far uscire gli occhi da fuori,modificata a suo piacimenti,si è no con tutti gli optional che montava poteva valere 100000 euri,cioè tanto quanto posso guadagnare io in 10 anni,cassaintegrazione permettendo!!!
La mia non è invidia,ma solo rabbia per questi bamboccioni viziati!!!!!!

evita*°** ha detto...

Rospo vox populi!
Comunque, fosse per me, potrebbero scioperare pure per tutto il campionato: ci godiamo le sane partite sui campetti del nostro comune. Anzi, iniziamo a guardare improvvisamente anche gli altri sport.
Sì, grazie calciatori di Serie A! Col vostro provvedimento ci farete scoprire il vero sport. Quello di campioni olimpici che non hanno nemmeno la palestra per allenarsi..e di gente che gioca per passione, non per denaro.