L'Apocalisse è vicina?

Io non so se i Maya avessero ragione ed il 12/12/2012 ci ritroveremo tutti stecchiti, ma c'è il rischio che il Parlamento europeo si frapponga tra noi e la fine del mondo.

A segnalare la cosa è il vicepresidente del gruppo Ferrero, che in un'intervista (vi riporto l'Ansa) ci rende partecipi del suo lutto per la decisione del Parlamento europeo di portare al voto una proposta di legge che lascerebbe all'Europa la libertà di scegliere quali prodotti del settore alimentare possano essere pubblicizzati normalmente e quali no.

In parole povere, se un prodotto alimentare supera delle soglie di grassi, zuccheri o sale, creando un rischio per la salute dei consumatori, ci saranno delle limitazioni nella possibilità di pubblicizzarlo e sarà obbligatorio inserire sul prodotto in questione un avviso molto simile a quello attualmente presente sulle sigarette...

Vi immaginate vostro figlio con in mano una girella con su scritto: "Può provocare la morte!"??

E noi? Noi usuali trangugiatori di Nutella, saremo sempre pronti a sguinzagliare il nostro cucchiaino nel barattolone se sopra ci campeggerà una scritta del tipo: "Causa il diabete" o "La Nutella uccide!" o peggio ancora "Fatti una pera, lascia stare sta Nutella!" (che poi quanti capiranno che la pera è intesa come frutto?) ???

I valori scelti dal Parlamento sono talmente bassi che una fetta immensa dei prodotti del settore dolciario pagherà le conseguenze di un'eventuale vittoria dei "si" a favore dei "no".

Però sorrido... Si perchè il signor Fulci (il vicepresidente) ha concluso l'intervista dicendo: "La prossima volta, saremo ben certi che nessuno di quelli che la pensano come noi manchi alla votazione" e già immagino camion della Ferrero approdare nelle case di svariati parlamentari per dargli un doveroso imput a votare NO!

NO al proibizionismo... SI a Valsoia... ehm... coff coff, no quella è una puttanata...

SI alla Nutella!

La citazione video è OBBLIGATORIA. Fate finta che non sia Moretti, ma un parlamentare dopo la visita di Fulci come potrebbe mai compiere il delitto di votare contro di lei?

20 commenti:

Il grande marziano ha detto...

Non mi preoccuperei. Se le etichette sui pacchetti di sigarette non sono determinanti a far smettere la gente di fumare, tanto più non sarà certo un etichetta sulla Nutella che dice "Attento: il colesterolo può provocare malattie cardiache anche gravi" a convincere il consumatore a non infilare le dita dentro il barattolo.

Desire ha detto...

Anche io ritengo sia inutile.. ognuno è responsabile delle sue azioni e sa cosa fa bene e cosa fa male.. personalmente.. sono una attentissima a cosa mangiare.. ;) proprio perchè so cosa mi fa davvero bene e cosa è deleterio per il mio corpo e non sarebbe di certo un'etichetta a sugellare i miei comportamenti alimentari...
Buona giornata

Desire

ReAnto ha detto...

Attenzione questo bombolone alla crema vi seppellirà! :)

Itsas ha detto...

il marziano e desire hanno ragione.
non sarà un etichetta ad evitare che si compri la nutella, ma l'ultima frase di Fulci è sconcertante, come dici tu rospo, cosa farà? chili di nutella ai parlamentari? e poi dov'erano nelle passate votazioni?
non hanno ricevuto abbastanza barattoli?
per quanto mi riguarda non ne sono mai stato un amante...
mah...

Francesco Zaffuto ha detto...

Ricordo che un mio amico, insegnante di scuola media inferiore, qualche anno fa fece una lezione ai suoi alunni, spiegando quanto era facile preparare quel prodotto con un frullino e quali danni poteva provocare alla salute. Mi disse che nei giorni successivi i genitori gli chiesero la ricetta per risparmiare.
Comunque mi sta bene che vengano indicati i suoi danni sulla etichetta. Io continuo a fumare, ma fumo qualche sigaretta in meno. Aggiungerei l'avviso di "questo prodotto può uccidere" sulle automobili; cinquemila morti l'anno sono una verità.
saluti francesco zaffuto www.lacrisi2009.com

Giulia ha detto...

Esattamente come le scritte riportate sulle sigarette, quella di penalizzare le merendine al cioccolato con avvertimenti di PERICOLO DI MORTE, mi sembra un'altra grande ipocrisia. Primo, perchè gli effetti saranno nulli. Secondo, perchè l'avvelenamento da tabacco e zuccheri e da qualsiasi altra sostanza che possa creare "dipendenza" (io sono uscita dal tunnel della nutella e vi dico che...si può!!) è decisamente voluta. Voluta perchè se fossimo tutti in salute non ci potremmo curare. Certo, esistono svariate malattie, ma molte sono legate all'alimentazione ed allo stile di vita. Si tratta quindi della solita manovrina di finta etica comportamentale: ti faccio ingozzare di porcate MA ti avverto che fanno male. E' come avere una ferrari e rispettare il limite di 90 km/h...poi se ti ammazzi son problemi tuoi.

petrolio ha detto...

uh, che palle anche la nutella. La boicotto solo se c'è un serio motivo! la Ferrero è complice di qualche sperimentazione 'bestiale'? se sì, ditelo, altrimenti io e il colesterolo andiamo d'accordo… per ora! 333)

Zio Scriba ha detto...

Ma se a questi stronzoni sta proprio a cuore la nostra salute, perché invece di cagare il cazzo (come si dice a Oxford) sulla nutella non proibiscono la pubblicità dei telefonini che mangiano il cervello ai ragazzuoli (e il portafogli ai genitori), o di auto e moto su cui il sabato notte e la domenica mattina si schiantano che è un amore?!

Per quanto riguarda le scritte, ok come informazione, basta che non siano terroristiche, terrorizzanti e macabre come quelle sui pacchetti di sigarette. Perché io, che fumo tre sigarette al mese per puro piacere e non ne ho mai avuto dipendenza, devo ritrovarmi fra le mani certi pacchetti con cubitali minacce di morte? Ricordo che anni fa, all'epoca del ministro antifumo Girolamo Sirchia, avevo stampato delle scritte mie, che applicavo sui pacchetti. Roba del tipo NE UCCIDE PIU' UNA SCORREGGIA DI SIRCHIA CHE CENTOMILA SIGARETTE...

giardigno65 ha detto...

spariamogli nocciole piemonte !

Tyler Durden ha detto...

l'italia che si è divisa su intercettazioni, lodo alfano e cazzi vari si troverà di nuovo unita per difendere la NUTELLA. Tutti in piazza per il vasetto di cioccolata e boia chi molla!!!

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Marzianone carissimo tu hai pienamente ragione, nella mia ironia forse sono stato frainteso, non era un'invettiva al bollino o all'etichetta, che non scoraggerà i "nutellari" così come non scoraggia i fumatori, ma più che altro volevo sottolineare la frase "risolutiva" del vicepresidente della Ferrero. A volte faccio fatica a capirmi da solo, quindi il tuo commento ci sta tutto! Che tempo fa da voi? Qua c'è un caldo bestiale...

Desire mi hai fatto ricordare la pubblicità "Ma mi vuoi tutta ciccia e brufoli?". Comunque fai benissimo, mangia ciò che ti fa sentire bene con te stessa.

ReAnto ihihihih I pasticcieri diventeranno terroristi... I ragazzi dei bar verranno arrestati all'istante quando oltre ai caffè consegneranno anche qualche bombolone... E' l'inizio della fine!

Itsas BINGO! Hai centrato in pieno la questione... Ma cosa dovevo aspettarmi da un prof?

Francesco ragionando per assurdo dovremmo prima di tutto scriverci sulla fronte "Nuoce gravemente alla salute" visto che siamo il più grande strumento di morte esistente al mondo!

Giulia ottima osservazione... Potremmo stilare il saggio con titolo latino "De inutilitate etichettae productis" (oddio avevo 4 in Latino al Liceo... Chiedo scusa ai puristi del genere)

Petrolio artefici del nostro destino... COSI' VI VOGLIOOOOOOO!

Zio mi fai morire! Sei stato molto incisivo e sintetico al tempo stesso... Oscar all'invettiva con inventiva.

Giardi tu in quanto a sintesi sei maestro... Tocca inventare la pistola sparanocciole e sono prontissimo ad arruolarmi!

Tyler Credere, obbedire e spolpare vasetti!

Juliet ha detto...

Che idiozia. Se da una parte un'alimentazione poco sana può causare problemi alla salute, dall'altra è una stupidaggine la storia delle etichette. E' sì a discrezione del consumatore informarsi su quello che mangia, ma si sa già che certi cibi dovrebbero essere mangiati con moderazione. Bah!

Lucien ha detto...

Ormai non se ne può più di questi parrucconi che pontificano anche su quanti caffè possiamo bere in un giorno. Concordo totalmente con Zio Scriba: cominciassero a dire sul serio su altre questioni sostanziali.

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

praticamente tutte le cose migliori fanno male. lo sappiamo già, potete anche evitare di scriverlo sulle etichette e smetterla di romperci i coglioni.

concordo poi con zio scriba e aggiungo che ad esempio sopra il logo di canale 5, lì sì che ci vorrebbe una bella scritta: "ATTENZIONE: nuoce gravemente al vostro cervello, se ne possedete uno"

il Ratto ha detto...

immagina di limitare la pubblicità di:
sigarette
mc donald
alcool
merendine
simmenthal
succhi di finta frutta
patatine
ecc. ecc.

insomma: tutta quella merda di cui la gente si vuole ingozzare alla ricerca di una felicità irraggiungile (i meccanismi psicologici sfruttati dalla pubblicità per colpire i più deboli sono ben noti),
se poi pensi che 'sta mmerda è stato dimostrato che in gran parte viene acquistata da chi ha reddito inferiore
mentre chi ha redditi superiori mangia meglio, biologico ecc.

allora forse è un bene che qualcuno riduca l'ipnosi pubblica che è la pubblicità
con la quale si induce la gente a massacrarsi i lfegato, spaccarsi le coronarie e prepararsi fin da piccoli ad una vita da obesi.

finalmente qualcosa di comunista e contro le multinazionali.

che diamine!

ReAnto ha detto...

cazzo ,ratto che enfasi..ti sei tolto un peso :D

Alligatore ha detto...

Cult il video, rompicazzo l'Europa totalmente da rifondare (dai parametri ai divieti, per un'Europa sociale e libertaria). No all'Europa dei banchieri, sì a quella della cioccolata.

Dada ha detto...

ma che voi sappiate berlusconi è diabetico? no, perchè stavo pensando, una quintalata di nutella fulci la potrebbe dirottare su palazzo grazioli con graziosa "nutellina" a seguito che induca il nostro eroe a buttarne giù qualche chiletto...un bel coma diabetico e alè... no, eh?

seriamente; intensificare l'informazione sui rischi connessi ad una scorretta alimentazione, si dovrebbe puntare su questo più che sulle etichette terrorizzanti.

Simona ha detto...

La Nutella è un patrimonio dell'umanità pari alle Dolomiti!
Chiediamo aiuto all'Unesco!

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Ahahahah grande Dada! E da nutellaro approvo la Simona.

GRAZIE A TUTTI PER I COMMENTI!