Non accettare caramelle dagli sconosciuti

Dopo la grande azione della polizia postale di Torino che ieri aveva compiuto l'arresto di sei pedofili italiani, bloccato un portale pedopornografico su internet e individuato circa 70 persone straniere residenti in 26 paesi diversi coinvolte in questa porcata avevo tirato un grosso sospiro di sollievo... E' di certo stato un colpo ad una "cupola" che almeno sul web va smantellata, per quanto difficile possa essere farlo.

La pedofilia è uno dei tumori più grandi della nostra società, e pensare che il termine deriva dal greco e se scomposto da origine alle parole "Bambino" e "Affetto", ma è tutto tranne che affetto per i bambini.

Questo reato è uno di quei reati detti "sommersi" perchè secondo gli organi internazionali i casi che non vengono denunciati sono di gran lunga superiori a quelli che invece vengono a galla e la cosa non può che spaventare.

Se non bastassero le notizie sempre più numerose di preti pedofili, oggi leggo anche dell'arresto di un uomo di 83 anni che per 8 lunghissimi anni avrebbe abusato di tre bambine in cambio di dolciumi, denaro e regalini, e come al solito mi viene da vomitare... Ogni volta penso che in questo tipo di situazioni, non ci sarebbe pena che tenga, non ci sarebbe nulla in grado di ridare alle tre bambine quello che oramai hanno perso. Come potranno mai vivere serenamente? Ed è giusto che un uomo del genere continui la sua esistenza su questo pianeta?

Dubbi amletici spesso troppo vicini a fili davvero troppo delicati per essere toccati. Domande che credo mai troveranno risposta, ma che puntualmente quando leggo certe notizie si insinuano dappertutto e diventano pesanti come macigni e indigesti come i peperoni...

E le parole diventano davvero inutili.

I bambini sono innocenti, fanno quello che vedono, sta a noi dare il buon esempio e forse porremo fine a questo scempio...

17 commenti:

petrolio ha detto...

anch'io mi son fatta centinaia di volte quelle due domande… non so, o forse lo so, e ho paura di dirlo! Son contraria alla pena di morte, ma santiddio alcuni crimini sono bestiali, e non capisco come si possa stabilire un metro di giudizio nei confronti di una persona che abusa di un/a bimbo/a!!! Poi pensare che in Italia il mese scorso s'è consumata l'ultima (magari) insensatezza riferita alla violenza sui bimbi con quell'emendamento sparito come per magia… anche a me vien da vomitare! Avevo scritto un post su questo.

Itsas ha detto...

è il crimine peggior
perché uccidi l'anima di quei bambini

purtoppo non credo ci sia una pena adatta,
se non l'"obbligo di curarsi",
ma come attuarlo?
è questo il problema.
In ogni caso pene severe e la consapevolezza di essere presi prima o poi potrebbero servire ad arginare il problema

CogitoergoVomito ha detto...

Caro rospo, la pedofilia è una di quelle cose che mi fa più schifo in assoluto. Hai fatto bene a ricordarlo. Grazie caro.

Francesco Zaffuto ha detto...

Se ad 83 anni ci può essere un uomo che commette atti di questo genere, non basta indignarsi. Un uomo a 83 anni dovrebbe pensare alla sua morte e alla motre in quanto entità che ci accomuna e ci sovrasta. Un prete che per sua scelta è un ministro dell'adilà dovrebbe pensare costantemente alla morte. Ricordo la frase che Manzoni fa pronunciare a Lucia quando incontra l'innominato:"Può un uomo che deve morire.....;
ricordo il monologo dell'Amleto.
La nostra società vitalistica e scientista sembra evere perso il senso della morte, preferisce non parlarne, ne parla solo quando vuole uccidere o condannare e mai come il grande evento su cui riflettere.

Chica ha detto...

l'ho scritto altre volte sul mio blog...la morte per queste persone, dopo indicibili sofferenze...mi sembra una cosa equa per chi uccide la vita di un bambino /a che mai , mai, mai, potrà vivere una vita normale dopo essere stato abusato....

Sandro ha detto...

Non penso la pena di morte sia giusta in alcun caso perché nessuno dovrebbe poter decidere della vita e della morte altrui, ma della libertà sì: l'ergastolo per chi commette crimini di questo tipo eviterebbe che questi criminali bastardi siano ancora in giro.

Sandro ha detto...

Ah dimenticavo: Rospo il video è molto bello, sto pensando di "rubartelo" e di pubblicarlo anche io

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Fai pure Sandrino.

P.S.
I poeti e gli scrittori possono essere "ermetici" io che sono Rospo mi rendo conto di essere stato "anfibio"... Se leggete tra le righe, ma molto tra le righe me ne rendo conto, capirete che la mia è anche un'invettiva contro l'informazione che viene sbattuta in prima pagina ovunque, minando le menti di persone borderline che possono poi usare tali notizie come spunto di riflessione negativa, e lo stesso vale per i bambini che possono leggere certe cose... A volte insomma sarebbe meglio ridurre la caccia al pedofilo mediatica, forse vivremmo meglio... o no?

pietro ha detto...

Perfino il non avere avuto un'infanzia, non dico felice, ma proprio quella che ti fa ricordare con nostalgia i primi anni di vita, passa in secondo piano di fronte a questo scempio che viene fatto dell'innocenza.
E' come strappare un fiore e calpestarlo, vigliaccamente.
L'età ha un peso relativo: l'83enne probabilmente per tutta la vita è riuscito a nascondere la sua abiezione, che non credo sia un male improvviso, una malattia casuale; forse da quando ha raggiunto l'età della ragione ha messo in atto questo suo istinto bestiale.
Quanti fiori strappati e calpestati!

Stefania248 ha detto...

Non ci sono parole. :(

Chica ha detto...

Ognuno ha il punto di vista che vuole, personalmente ritengo che l'ergastolo non sia sufficiente...è vero che nessuno dovrebbe decidere della vita degli altri, è giusto, sacrosanto...e allora perchè dovrei tenere in galera e mantenere un essere abbietto, maggiorenne, in grado d'intendere e di volere che VOLUTAMENTE E SCIENTEMENTE ha deciso della vita presente e futura di un bambino/a???

Sono orrori che una volta vissuti non dimenticherai mai...campassi anche mille anni...

Francesco Zaffuto ha detto...

La morte per condannare rende assassini anche noi. E' la morte per comprendere che può evitare i delitti. Il senso della morte che deve accompagnare ogni essere umano. Chi commette delitti atroci contro i bambini non ha il senso della morte, e questi uomini senza il senso della morte sono nati dentro la nostra società, possono essere addirittura dei preti. Qualche domanda dovremmo pur farla a noi stessi?

Chica ha detto...

Cosa c'è da comprendere di queste persone?? Il senso di potenza che gli viene dalla sopraffazione di qualcuno che non si può difendere?
Il piacere della prevaricazione?
No, personalmente non credo di dover fare "ulteriori" domande...ho passato la vita a farmene sull'argomento e l'unica cosa che mi torna è solo che vorrei vederli morire dopo atroci sofferenze....

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Chica in versione "Lady Vendetta" un film che dovresti vedere, se non lo hai già visto!

Sandro ha detto...

Prego Rospo, gentile come al solito.

Chica rispetto il tuo punto di vista, ma alla domanda "perchè dovrei tenere in galera e mantenere un essere abbietto, maggiorenne, in grado d'intendere e di volere che VOLUTAMENTE E SCIENTEMENTE ha deciso della vita presente e futura di un bambino/a???" ti rispondo perché si tratterebbe di ripristinare il concetto di vendetta che è un concetto diverso da quello di giustizia.

E poi ti sei risposta anche un po' da sola: proprio perché a nessuno di noi spetta di decidere della vita e della morte altrui che la pena di morte va abolita per qualunque reato.

Come ti sentiresti Chica, in ultimo, se ti rendessi conto di esserti sbagliata e di aver condannato a morte una persona in realtà innocente?

La pedofilia è un reato molto grave in quanto a conseguenze se accertato, ma anche molto infamante, se poi non viene comprovato.

Chica ha detto...

mi sembrava ovvio che parlavo di casi assolutamente certi...ma no preoccuparti, visto come continuona ad andare le cose, come sono sempre andate , tutta questa gente ASSOLUTAMENTE colpevole farà al massimo qualche mesetto di galera...
Tu come ti sentiresti Sandro, se tua figlia o tuo figlio venissero stuprati e ne avessero la vita devastata?? Davvero riusciresti ad essere così giustizialista ? Davvero non proveresti odio e tutto il male possibile per queste persone?

Rospo: l'ho visto Lady vendetta...:D....e anche V per vendetta....:-PP

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

Bene bene bene... Ehy però ora basta su, siete come il giorno e la notte... A ognuno la sua idea e nessuno cerchi di convincere l'altro... Il mondo è bello perchè è vario. Siamo liberi di pensarla diversamente suvvia, alla fine nessuno ha ragione e nessuno ha torto alla fin fine.